Sasso Fratino patrimonio dell’Unesco

Dal 7 luglio 2017 Sasso Fratino e il Parco delle Foreste Casentinesi sono patrimonio dell'Unesco

L’area designata comprende la Riserva Integrale di Sasso  Fratino, prima Riserva Integrale istituita in Italia nel 1959 in gestione al Reparto Carabinieri Biodiversità di Pratovecchio, per un totale di circa 782 ha e una vasta area circostante pari a circa 6.942 ha, per un totale di circa 7.724,28 ha, comprendente le Riserve Biogenetiche Casentinesi e altre aree all’interno del Parco Nazionale. Il sito è uno dei più estesi tra quelli designati in Italia e rappresenta uno dei più vasti complessi forestali vetusti d’Europa. Come è noto l'accesso a Sasso Fratino è interdetto, mentre l'area circostante, comprendente anch'essa tratti di foreste vetuste di notevole valore ed estensione e anch'essa oggetto del riconoscimento UNESCO, è accessibile tramite la rete sentieristica del Parco Nazionale.

Il 13 giugno 2015 le GEV di Forlì hanno avuto la rara opportunità di visitare la riserva di Sasso Fratino, guidati da una guardia del Parco.

Ecco alcune foto della bellissima escursione.

Vedi il sito del Parco delle Foreste Casentinesi

Vedi la pagina dedicata nel sito dell'Unesco