Vai al contenuto

Gev Forlì – Homepage

Corso di formazione GEV 2020

Vuoi diventare Guardia Giurata Ecologica Volontaria?
Sono aperte le iscrizioni al corso di formazione che INIZIA il 4 dicembre 2020

Il corso gratuito sarà avviato per un minimo di 30 iscritti e saranno ammessi al massimo 40 aspiranti, si svolgerà in due giorni alla settimana (martedì e venerdì) dalle ore 20:15 alle ore 23:15. Per il contenimento della diffusione del Covid-19 il corso si svolgerà online; per chi avrà difficoltà a seguirlo in questa modalità verranno approntate soluzioni adeguate.
Il Corso inizierà il giorno 4/12/2020 e si concluderà entro il 18/04/2021, fatte salve eventuali diverse misure organizzative.
Per l’accesso all'esame di idoneità è obbligatoria una frequenza pari a non meno del 75% del monte ore globale. Per la documentazione completa cliccare su "Leggi tutto"

Leggi tutto>>


Diventare guardie ecologiche

In allegato un articolo sul Corriere Romagna su come si svolge l'attività delle GEV e quali sono i suoi poteri.

Articolo Corriere nov20


Giornata Nazionale degli Alberi 2020

Nella mattina di sabato 21 novembre, in una forma simbolica per il rispetto della normativa anti covid, Forlì ha celebrato la Giornata nazionale degli Alberi.
L’emergenza, però, non ha fermato l’evento programmato per quest’anno che concretizzerà la nascita di un boschetto urbano nel quartiere di Cà Ossi. Alla cerimonia di inizio lavori e alla piantumazione degli alberi sono intervenuti, insieme all’Assessore, i tecnici delle Unità Ambiente e Verde del Comune di Forlì, una rappresentanza del WWF, delle Guardie Ecologiche Volontarie e del Comitato di Quartiere Cà Ossi.

Articolo su Forlitoday


Io non rischio 2020

In data 11 ottobre si è svolta la campagna nazionale "Io non rischio 2020" quest'anno in una piazza virtuale, dalle ore 9 alle ore 18 su Facebook alla pagina "io non rischio 2020 Forlì". La pagina è stata preparata dalle associazioni: GEV Forlì, SOS Forlì e CRI.

Leggi tutto>>


Urban Nature 2020: la festa della natura in città

Nella giornata della manifestazione nazionale URBAN NATURE promossa dal WWF

Domenica 4 ottobre 2020

Leggi tutto>>


Sostienici con il 5x1000

Puoi contribuire all’attività delle GEV come sostenitore destinando il 5×1000 alla nostra associazione indicando nella denuncia dei redditi il seguente Codice Fiscale:

92007080408

Destinare il cinque per mille a GEV Forlì non comporta alcuna spesa aggiuntiva, in quanto si tratta di una quota d’imposta a cui lo Stato rinuncia.
Il cinque per mille non sostituisce in alcun modo l’8×1000.


Coronavirus – siti di riferimento e raccomandazioni da seguire - Leggi tutto>>


Parco Foreste Casentinesi: attività GEV 2019

Attività GEV 2019 - Parco  Articolo Resto del Carlino

Le attività svolte nel 2019, come da convenzione firmata il 30-12-2016, sono state prevalentemente di educazione ambientale presso il nostro rifugio Casone della Burraia, nella zona di Campigna - Monte Falco - Monte Gabrendo e lungo il sentiero natura dell’Acquacheta, in quest’ultimo caso l’attività si è indirizzata prevalentemente sul tema della fauna minore, monitoraggio sulla pulizia del sentiero, è stato effettuati qualche intervento di educazione ambientale nell’alta valle del Tramazzo.

Con il patrocinio del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi del Monte Falterona e di Campigna, sono state organizzate presso il CEAS “La Cócla” di Forlì, serate divulgative sull’ambiente e sulla natura, compreso un corso di riconoscimento della flora spontanea, rivolte alla cittadinanza con ingresso libero.

Leggi tutto>>


Comunicato stampa: abbandono rifiuti

Il Raggruppamento delle Guardie Ecologiche Volontarie di Forlì ha una convenzione con il Comune di Forlì per contribuire alla vigilanza sull'abbandono rifiuti; come si deduce dalla nostra denominazione siamo dei volontari e in quanto tali, ci occupiamo di fare vigilanza sul rispetto delle leggi relative alla salvaguardia dell’ambiente, dopo il tempo dedicato al nostro lavoro.

Leggi tutto>>


Cosa fa una GUARDIA ECOLOGICA VOLONTARIA?

  • Promuove e diffonde l’informazione in materia ambientale;
  • accerta, nell’ambito delle convenzioni e nei limiti dell’incarico, violazioni;
  • collabora con gli Enti e gli organismi pubblici competenti alla sorveglianza in materia di inquinamento;
  • collabora con le competenti autorità nelle opere di soccorso in caso di pubbliche calamità e di emergenza in intervento di Protezione Civile.

Leggi tutto>>